Organi di Governo

Ultima modifica 7 agosto 2020

Ai sensi dell’art. 6 del vigente “Sono organi di governo della Rete:

  • L'Assemblea dei Sindaci

  • La Giunta

  • Il Presidente

Gli organi di Governo della Rete hanno durata corrispondente a quella degli organi dei Comuni partecipanti e sono quindi soggetti al rinnovo all'inizio di ogni mandato amministrativo degli stessi, salvo quanto previsto in sede di prima applicazione dello Statuto. Nel caso vi fossero tornate elettorali differenziate temporalmente, si provvede al rinnovo dei rappresentanti dei soli Comuni interessati alle elezioni”.

Assemblea dei Sindaci

Ai sensi del combinato disposto dell’art. 7 e dell’art. 8 del vigente Statuto, “l'Assemblea dei Sindaci della Rete è espressione dei Comuni partecipanti alla Rete e, pertanto, ne è l'organo di indirizzo e di controllo politico-amministrativo. L'Assemblea dei Sindaci è formata dai Sindaci dei Comuni associati o da un loro delegato scelto tra i consiglieri comunali”.

L’Assemblea è competente nell’adozione dei seguenti atti fondamentali:

statuti delle aziende speciali, regolamenti, salva l'ipotesi di cui all'articolo 48, comma 3 del TUEL, criteri generali in materia di ordinamento degli uffici e dei servizi;

programmi, documenti programmatici, piani finanziari, programmi triennali e elenco annuale dei lavori pubblici, bilanci e relative variazioni, rendiconti, piani territoriali ed urbanistici, programmi annuali e pluriennali per la loro attuazione, eventuali deroghe ad essi, pareri da rendere nelle dette materie;

convenzioni con altri enti locali, la costituzione e la modificazione di altre forme associative; · istituzione, compiti e norme sul funzionamento degli organismi di decentramento e di partecipazione;

assunzione diretta dei pubblici servizi, costituzione di istituzioni e aziende speciali, concessione di pubblici servizi, partecipazione della Rete a società di capitali, affidamento di attività o servizi mediante convenzione;

istituzione e ordinamento dei tributi della Rete con esclusione della determinazione delle relative aliquote, disciplina generale delle tariffe per la fruizione dei beni e dei servizi;

indirizzi e controlli previsti dalla legge, da osservare da parte delle aziende pubbliche e degli enti dipendenti, sovvenzionati o sottoposti a vigilanza e i controlli previsti per esse;

contrazione dei mutui non previsti in atti fondamentali dell'assemblea della rete ed emissione di prestiti obbligazionali;

spese che impegnino i bilanci per gli esercizi successivi, escluse quelle relative alle locazioni di immobili ed alla somministrazione e fornitura di beni e servizi a carattere continuativo;

acquisti e alienazioni immobiliari, relative permute, appalti e concessioni che non siano espressamente previsti in atti fondamentali dell'Assemblea dei Sindaci o che non ne costituiscano mera esecuzione e che, comunque, non rientrino nella ordinaria amministrazione di funzioni e servizi di competenza della Giunta, dei dirigenti o di altri funzionari;

definizione degli indirizzi per la nomina e la designazione dei rappresentanti della Rete presso enti, aziende ed istituzioni nonché per la nomina dei rappresentanti dell'Assemblea presso enti, aziende ed istituzioni ad esso espressamente riservate dalla legge.

Giunta

L’Assemblea dei Sindaci elegge al suo interno i componenti della Giunta i numero non superiore ad ¼ dei componenti dell’Assemblea stessa oltre il Presidente. Ai sensi dell’art. 15 del vigente Statuto “la giunta esercita in forma collegiale tutte le funzioni ad esse attribuite e quelle di governo, non riservate ad altri organi o ai dirigenti, collaborando con il Presidente nel governo della Rete”.

Presidente

Il Presidente della Rete è il Sindaco della città partecipante con il maggior numero di abitanti. Ai sensi dell’art. 13 del vigente Statuto:

“Il Presidente rappresenta la Rete, convoca e presiede l'Assemblea e la Giunta.

Il Presidente ha competenza e poteri di indirizzo e vigilanza sull'attività della Giunta e delle strutture gestionaliesecutive. Sulla base degli indirizzi stabiliti dall'Assemblea della Rete, il Presidente, sentita la Giunta, provvede alla nomina, alla designazione ed alla revoca dei rappresentanti della Rete presso enti, aziende, istituzioni e società.

Il presidente è competente a coordinare gli orari di apertura al pubblico degli uffici della Rete con le esigenze complessive e generali degli utenti, nel rispetto degli indirizzi espressi dall'Assemblea della Rete.

Il presidente promuove, assume iniziative ed approva con atto formale gli accordi di programma con tutti i soggetti previsti dalla normativa vigente. L'adesione del Presidente agli stessi deve essere ratificata dall'Assemblea della Rete entro trenta giorni a pena di decadenza.

Il presidente può concedere temporanea delega ai componenti della Giunta per la trattazione di determinate materie.

E' attribuita al Presidente anche la rappresentanza processuale nelle controversie relative alle materie oggetto delle funzioni, dei servizi e delle competenze propri della Rete o trasferiti Allegato al Rep. n. 26213/2016 alla stessa”.